Comunicato stampa, Palermo 7 maggio 2013 ANDREOTTI, UN’ALTRA STORIA: “I SUOI RAPPORTI CON LA MAFIA SONO STATI ACCERTATI DALLA GIUSTIZIA”

on .

“Nel pieno rispetto per la morte di una persona e per il lutto dei suoi familiari e dei suoi amici, ci vorremmo dissociare dalla retorica (quasi) comune che sta elevando l’ex presidente del Consiglio al rango di santo e a quello di statista. Capiamo che ci sia stata in questi anni una campagna stampa tesa a far dimenticare i rapporti di Andreotti con Cosa nostra ma questi rapporti, purtroppo, ci sono stati, visto che sono stati accertati e messi nero su bianco in una sentenza della giustizia italiana”. Lo dichiara in una nota Alfio Foti, coordinatore regionale di Un’altra Storia.