Comunicato stampa, Palermo 30 maggio 2013 REGIONE, FOTI (UN’ALTRA STORIA): “NESSURA ROTTURA COL PASSATO, SICILIA RESTA NEL GUADO”

on .

“Quella del declassamento del rating della Sicilia è l’ultima di una serie di notizie che testimoniano come poco o nulla sia stato fatto per rilanciare la Regione dopo un decennio di scellerata gestione del centrodestra. Annunci a parte, mancano iniziative concrete per rilanciare lo sviluppo e la vera occupazione. La tanto sbandierata rottura con il passato non sembra essersi mai realizzata. Buona parte del governo si muove ancora lungo una linea di continuità con l’esperienza disastrosa di Lombardo. Del resto, i registi della ‘rivoluzione’ sono gli stessi che hanno attuato lo scellerato inciucio del centrosinistra con Lombardo. Tutto ciò rischia di vanificare gli sforzi di chi nell’esecutivo regionale – è il caso dell’assessore Bianchi, per esempio - sta provando a portare avanti un’opera di rinnovamento. Un’opera che merita apprezzamento, considerato anche il contesto ”. Lo dice Alfio Foti, coordinatore regionale di Un’atra Storia: “La vera rottura col passato – conclude – si avrà solo quando la politica avrà il coraggio di porre in essere una gestione partecipata e trasparente della cosa pubblica. Tagliando i ponti con quei notabili che, sotto diverse bandiere, continuano a frenare lo sviluppo della Sicilia”.